English (GB) Dutch (NL) Irish (IE) German (DE) Italian (IT) Romanian (RO) Croatian (HR) Flemish (BE) Spanish (ES)

Casa

Progetto

Partner

Notizie

Risultati

Contatto

Progetto

L’investimento più proficuo è quello sui giovani: questo il messaggio del nostro progetto.

I Paesi Bassi hanno guadagnato il riconoscimento da parte della Commissione europea per le sue buone prassi ed i risultati ottenuti in termini d’inserimento lavorativo negli ultimi dieci anni, risultati ancor più significativi tenuto conto del fatto che il paese ha avuto un tasso di crescita economica più basso di altri Stati membri dell'Unione. Gli olandesi sono, infatti, tra i paesi con le percentuali più basse di persone dipendenti dai sussidi. E questo anche ora, mentre la depressione economica colpisce duramente sia l’UE sia i Paesi Bassi: il tasso di disoccupazione in Olanda è attualmente del 5,8 %, era del 4,4 % nell’aprile 2009, e può essere ancora considerato basso. Nel Regno Unito, Italia, Germania, Irlanda, Spagna, Romania, Belgio e Croazia i tassi sono rispettivamente: 7,7, 11,2. 7,7, 14,6, 26,1, 6,9, 7,5 e 21,1. I tassi di disoccupazione giovanile sono ancora più alti: 7,6 % nei Paesi Bassi, 20,2 % nel Regno Unito, 37,1 % in Italia, 8,6 % in Germania, 19% in Belgio, 29,7% in Irlanda, 56,5 % in Spagna, 23 % in Romania e 46,10 in Croazia (Fonte Eurostat).

C’è bisogno d’iniziative che hanno il potenziale per essere replicate su ampia scala. La partnership di 'Way to Learn to work' possiede questo potenziale. Lavorerà esplorando e comparando i sistemi e programmi educativi e formativi locali e nazionali (utilizzati dai partner principali e dai “silent partner”), e specialmente quelli dedicati ai giovani disoccupati di lungo periodo, e la possibilità di integrarli/adattarli ad un modello “Work first” (quali ad esempio il modello “Workcenter” ma anche programmi d’apprendistato basati sulla scuola).

E’ un dato di fatto che i giovani esclusi dal mercato del lavoro per lunghi periodi sono privati dalla possibilità di formarsi “on the job” e questo li lascia con un deficit di competenze difficile da colmare. Nella nostra esperienza la formazione professionale è essenziale per colmare il divario tra le esigenze dei datori di lavoro e la mancanza di competenze di molti giovani disoccupati. Per migliorare le politiche del lavoro dei paesi partecipanti confronteremo il diverso uso della formazione professionale breve nell’ambito dei programmi di reinserimento o di “welfare to work” per i giovani.

L’esempio olandese del “Werkcenter Model” e la sua metodologia “1-2-3” hanno dimostrato che percorsi brevi di formazione professionale sono essenziali per far incontrare i giovani e il mercato del lavoro. La loro esperienza sarà il punto di partenza del lavoro tra i partner. Naturalmente, cultura e sistemi educativi e formativi sono diversi. Questo ampio partenariato (14 partner principali e 5 silent partner) creerà nuove idee per le politiche del lavoro e formative, e relativi strumenti, nei paesi partecipanti: Belgio, Croazia, Germania Irlanda, Italia, Paesi Bassi, Regno Unito, Romania e Spagna. Tenendo sempre presente che, per esser efficaci, dovremo fare in modo che le nuove iniziative e programmi siano relativamente semplici da implementare.

Ricordami
Password dimenticata? Registrati

Intranet

Notizie

28 - 29 May 2015 - Meeting in Netherlands

August 2014 - Interim Highlights Way 2 Learn 2 Work

9th - 10th April 2015 - Meeting in Belgium

For the project W2L2W (Way to Learn to Work) 36 people from nine European countries were guest in...

...

The Way to Learn to Work project is funded with support from the European Commission. This publication reflects the views only of the author, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained therein.